Cosa mangia la nutria a casa e in natura

La nutria, come i conigli, offre preziose pellicce e deliziose carni dietetiche. Tuttavia, con tutte le sue somiglianze quando si alleva con i conigli, la nutria è molto più senza pretese nel cibo, il che li rende animali molto attraenti per la cura della casa e l'alimentazione. Leggi di più su come nutrire questi animali a casa, leggi più avanti nell'articolo.

Funzionalità di alimentazione stagionale

La dieta dei roditori nei periodi caldi e freddi varia in modo significativo. Se in estate gli animali fanno una passeggiata, si forniscono in modo completamente autonomo alimenti vegetali della migliore qualità per loro. L'abbondanza di cibo verde in estate consente anche di nutrire facilmente gli animali contenuti nelle gabbie senza troppi sforzi.

Lo sai Oltre al solito colore marrone, la pelliccia di nutria è anche nera, beige, rosa, bianca, marrone, dorata e persino perlata.

Nella stagione fredda, il processo di alimentazione dei roditori è complicato. Raccolti dall'estate e prodotti a base di erbe essiccate vanno ad alimentare insieme a miscele di cereali, verdure e alimenti per animali appositamente preparati.

Come nutrire a casa

La mancanza di pretese di questi animali negli alimenti non implica affatto uniformità nella loro dieta. Solo una buona alimentazione ti consente di coltivare nutria con una bella pelliccia e carne di qualità.

Colture di cereali

La parte principale della dieta degli animali nella stagione fredda sono i cereali.

Molto spesso sono costituiti da:

  • orzo;
  • segale;
  • miglio;
  • di grano;
  • avena;
  • mais.

Il grano viene frantumato e versato con acqua per 2-3 ore. A volte viene germinato per aumentare il numero di nutrienti, ammollo per 2 giorni.

Una porzione di mangime per cereali per un animale adulto al giorno va da 100 a 150 g.

Alimentazione verde

Nel periodo caldo, quando l'erba cresce in abbondanza, c'è anche la possibilità di scegliere l'erba più nutriente e sana nella massa verde. Durante la fioritura e la direzione, accumula un massimo di vitamine, proteine, carboidrati, fosforo e calcio. Conservare il fieno per l'inverno è meglio durante questo periodo.

Lo sai Appartenente ai più grandi roditori del nostro pianeta, la nutria è il solo rappresentante della più piccola famiglia di animali - la famiglia nutria.

Il più grande vantaggio per gli animali è il consumo:

  • legumi verdi;
  • parti verdi delle colture;
  • riso all'acqua;
  • mazza;
  • assenzio;
  • quinoa;
  • ortica;
  • pemfigo;
  • seminare-cardo;
  • grano saraceno;
  • il dente di leone;
  • carici;
  • alghe;
  • trifoglio;
  • acetosa;
  • lattuga.

In estate, la velocità giornaliera di alimentazione verde di un animale adulto non può scendere al di sotto di 800 g

Alimentazione secca e grossolana

Queste varietà di prodotti sono caratterizzate da un alto contenuto di fibre. Nella stagione fredda, il loro numero per animale adulto varia tra 50 e 150 g al giorno.

Molto spesso, questi feed sono:

  • rami;
  • corteccia d'albero;
  • fieno;
  • aghi;
  • paglia;
  • pasto secco e bagasse;
  • farina tritata di girasole, lino, soia, canapa;
  • farina di erba mescolata con altri alimenti.

Frutta e verdura

Una serie di succosi alimenti per roditori include ingredienti sotto forma di:

  • carote;
  • barbabietole;
  • patate lesse;
  • pomodori;
  • zucchine;
  • cavolo;
  • zucca bollita;
  • Topinambur;
  • bucce di anguria;
  • mele;
  • croste di melone;
  • rapa.

Feed composto

Soprattutto per l'alimentazione della nutria, l'industria ha lanciato la produzione di alimenti per animali, che è una miscela di alimenti saturi di nutrienti. 100 g di tali mangimi combinati contengono in media 300 kcal, fino a 20 g di proteine, nonché vitamine, minerali e altri elementi utili. Gli alimenti composti specifici per la nutria possono essere sostituiti con formulazioni simili per conigli, suinetti e vitelli. Tuttavia, quando si nutre la nutria, è necessario utilizzare solo alimenti composti in granuli.

Il feed più comune è costituito da:

  • farina d'erba - dall'11 al 21%;
  • orzo e mais - dal 32 al 42%;
  • avena e grano - 14%;
  • crusca di frumento - 13%;
  • farina di girasole - 9%;
  • farina di piselli - 4%;
  • farina di pesce - 2%;
  • lievito foraggero - 2, 3%,
  • nutrire il gesso - 0, 4%;
  • farina di ossa - 0, 6%;
  • sale da cucina - 0, 3%;
  • multivitaminici - 0, 4%.

Spesso gli alimenti per animali da compagnia combinati sono fatti dagli allevatori di pellicce con le proprie mani.

Molto spesso, gli ingredienti in essi consistono in:

  • grano - 44%;
  • mais - 41%;
  • farina di girasole - 9%;
  • lievito - 5%;
  • gesso - 0, 5%;
  • sale da cucina - 0, 5%;
  • vitamine - a discrezione del solco.

Ti consigliamo di imparare a costruire una fattoria nutria da solo.

Feed aggiuntivo

A volte, alla fine della stagione fredda o con un'alimentazione squilibrata, si osservano carenze di vitamine e minerali, che portano a un indebolimento dell'immunità degli animali e alle conseguenti malattie. Ciò influisce in particolare sulla salute delle donne in gravidanza e in allattamento.

Per prevenire la carenza di vitamine e rafforzare l'immunità, si raccomanda di diversificare il più possibile la dieta, dando agli animali:

  • olio di pesce;
  • un multivitaminico;
  • vitamine a base di olio A, D ed E;
  • carotene sotto forma di radice di carota;
  • elementi di calcio e fosforo presenti nelle farine di ossa e pesci, alimenti per gesso o calcare;
  • sale da tavola.

acqua

Gli animali tenuti in gabbia devono avere libero accesso all'acqua dolce. A tale scopo, le celle sono dotate di bevitori riempiti due volte al giorno. Parzialmente, gli animali ottengono acqua, mangiando miscele di cereali bagnate. A volte gli agricoltori versano l'acqua direttamente negli alimentatori con il grano, il che consente agli animali di combinare il bere con il cibo senza schizzare l'acqua sulla lettiera nelle gabbie.

formazione

Prima dell'alimentazione, devono essere implementate alcune misure preparatorie progettate per rendere questo processo il più sicuro possibile per la salute degli animali.

In questo caso, è necessario rispettare le seguenti regole:

  1. Risciacquare regolarmente gli alimentatori e le ciotole, disinfettandoli periodicamente.
  2. Esaminare attentamente il mangime alla ricerca di segni di decomposizione o muffa.
  3. Controlla i verdi per la presenza di erbe tossiche in esso, che devono essere rimosse immediatamente.
  4. Monitorare attentamente la quantità di cibo fornita agli animali, che non dovrebbe essere superiore alla quantità di cibo consumata dalla nutria per 1 volta.
  5. Nella stagione fredda, l'acqua e i mangimi dovrebbero essere riscaldati.
  6. Gli alimenti verdi devono essere lavati accuratamente. Quindi non devi aspettare che i verdi si siano asciugati, perché la nutria, a differenza dei conigli, non ha gonfiore a causa dell'umidità sull'erba.

Importante! Le patate e i detergenti per la cucina progettati per l'alimentazione della nutria devono essere bolliti.

Razione giornaliera

La composizione del menu degli animali varia notevolmente nelle diverse stagioni. Nei periodi caldi, si basa principalmente sul foraggio verde, con lievi aggiunte di miscele di cereali e alimenti per animali.

Il menu giornaliero di un animale adulto durante il periodo caldo contiene:

  • massa verde - fino a 1 kg;
  • miscele di cereali - fino a 150 g;
  • prodotti animali - fino a 10 g;
  • sale da tavola - 0, 5 g;
  • nutrire il gesso - 2 g;
  • latte - 20 g.

Se necessario, metà della massa verde può essere sostituita con verdure fresche.

Nella stagione fredda, viene somministrata la dieta quotidiana dei roditori:

  • colture a radice - 250 g;
  • fieno - 120 g;
  • rami di un albero - 160 g;
  • grano - 450 g;
  • sale da tavola - 0, 5 g;
  • nutrire il gesso - 1, 5–2 g.

In inverno, il latte non viene somministrato ai roditori. Viene sostituito con olio di pesce fino a 0, 5 g al giorno.

Maggiori informazioni sulle peculiarità di prendersi cura di una donna incinta e solo della nutria nutriente (che sta partorendo).

Quando la dieta nutriente della nutria si basa principalmente su alimenti composti, vengono utilizzati 3 metodi di alimentazione:

  • l'alimentazione a secco, che prevede l'uso di soli mangimi combinati, soddisfacendo al massimo le esigenze degli animali;
  • alimentazione mista basata su due pasti al giorno di nutria, in cui il 70% degli alimenti composti viene fissato al mattino e il restante 30% alla sera viene aggiunto da erba, rami o colture radicali;
  • alimentazione separata, in cui diversi tipi di alimenti sono dati separatamente agli animali. Spesso, il cibo ordinario viene arricchito con gli avanzi della tavola, ad esempio pezzetti di frutta, bucce di angurie e meloni, avanzi di pane essiccato.

Supplementi minerali e vitaminici

Quando si nutrono gli animali con alimenti composti, le vitamine e i minerali in essi contenuti forniscono al corpo una quantità sufficiente di animali. Se la dieta della nutria di mangimi composti non è inclusa, questi elementi devono essere reintegrati. Ciò è particolarmente vero per le persone in gravidanza e in allattamento, nonché per i cuccioli in crescita. Quest'ultimo fornisce agli animali calcio. Una carenza di fosforo compensa la farina di ossa.

Le fonti più popolari di minerali includono sale e gesso commestibili.

I roditori hanno anche bisogno di proteine ​​di origine animale o vegetale, fornite con farina di carne o pesce e con alghe unicellulari come spirulina o clorella. La mancanza di vitamine è spesso compensata con l'aiuto di premiscele vitaminiche, appositamente progettate per gli animali da pelliccia, che includono anche la nutria.

Differenze nell'alimentazione

La dieta di questi roditori, ad eccezione delle stagioni, dipende molto dal sesso, dall'età, dalle caratteristiche fisiologiche degli animali e dagli scopi per i quali vengono nutriti.

Vedi anche come usare la carne di nutria.

Per ingrasso

Per la nutria nutrita con carne, viene utilizzato un tipo di alimentazione secca. In questo caso, la dieta deve essere chiaramente bilanciata in termini di proteine, fibre e minerali, nonché di energia - questo consentirà agli animali di ingrassare a un ritmo veloce senza l'uso di stimolanti. Il rapporto ottimale tra alimentazione combinata e succulenta è un rapporto di 1: 4.

Nel cibo per animali, dovrebbe essere presente meno del 3, 5% di grassi, nonché un set obbligatorio di vitamine:

  • A;
  • gruppo B;
  • C;
  • D;
  • E;
  • K.

In inverno, è utile aggiungere cereali germinati alla dieta.

In genere, le colture di radici vengono piantate a mezzogiorno, le verdure nel pomeriggio e il roughage la sera. Se l'alimentazione è organizzata correttamente, la carcassa di un animale adulto raggiunge i 2, 3 kg con una resa di macellazione fino al 53%.

Nutria incinta

Nella seconda metà della gravidanza, le femmine richiedono un'alimentazione più intensiva. Il volume di alimentazione per loro viene aumentato gradualmente, a partire dal 10% e portando fino al 35% della quantità normale.

La dieta di base di una donna incinta contiene necessariamente:

  • colture a radice - 320 g;
  • cereali o mangimi composti - 260 g;
  • farina di erba o fieno di alta qualità - 50 g.

Importante! Alla femmina non dovrebbe essere permesso di ingrassare: il peso della donna incinta non deve superare i 3 kg. Quando appare pieghe grasse, l'intensità dell'alimentazione dovrebbe essere ridotta di un terzo.

Femmine in allattamento

Nei primi giorni, la femmina che ha partorito praticamente rifiuta il cibo, ma nei giorni seguenti dovrebbe ricevere una nutrizione migliorata, che è una doppia porzione di animali adulti. Questo deve essere preso in considerazione affinché il latte femminile sia oleoso e nutriente.

Il menu di una donna che allatta include certamente:

  • mangimi composti o miscele di cereali;
  • colture a radice;
  • legumi;
  • farina di pesce;
  • erba fresca (fino al 20% della quantità totale di mangime);
  • farina di fieno o erba;
  • vitamine e minerali.

Alla femmina non dovrebbe essere permesso di perdere più del 10% del suo peso corporeo durante l'alimentazione dei suoi cuccioli.

Animali giovani

Sebbene i cuccioli appena nati inizialmente si nutrano di latte materno, un giorno dopo la nascita possono essere nutriti con colture di radici tritate e miste e mangimi composti . Due settimane dopo, la giovane nutria, continuando a crescere rapidamente, mangia lo stesso cibo delle loro madri, anche se, ovviamente, in quantità minori.

Man mano che la piccola nutria cresce e raggiunge l'età di 1, 5 mesi, la quantità di ogni mangime dovuto viene calcolata dalla quantità di cibo consumata dalla femmina, divisa per 6. Dopo un mese e mezzo, gli animali giovani si abituano lentamente agli standard di alimentazione della nutria adulta, alla quale passa infine a 4 mesi.

Cosa non può essere alimentato

Sebbene la nutria non mostri i capricci del cibo, ciò non significa che sia possibile dar loro da mangiare qualcosa di orribile. Esiste un elenco chiaramente definito di prodotti controindicati per gli animali.

  • Non dovrebbero essere dati:
  • patate che sono germogliate e sono diventate verdi;
  • cime di carote fresche;
  • cime di patate;
  • cibo che è marcio, ammuffito o fermentato;
  • cereali appiccicosi;
  • mangime per uccelli;
  • mangimi composti destinati al bestiame;
  • carne e pesce crudi;
  • torta di cotone;
  • avena (fino a 4 mesi di età);
  • verdure trattate con prodotti chimici;
  • ravanello;
  • acqua calda

Con tutto l'amore della nutria per il cibo verde, tra le piante ci sono quelle che, quando fresche, possono danneggiare la salute dei roditori.

  • Dovrebbero essere protetti dall'uso:
  • celandine;
  • ebbrezza;
  • la digitale;
  • caccia;
  • erba da sogno;
  • aconito;
  • radice nera;
  • euforbia;
  • ranuncolo;
  • Hemlock.

Tuttavia, queste piante come il fieno non rappresentano più un pericolo per gli animali, cosa che non si può dire del kolanhoe, che in qualsiasi forma provoca una paralisi fatale negli animali.

Nutria in natura

Nutria, essendo un animale semi-acquatico e anche chiamato castoro palustre, in natura preferisce acque stagnanti: rive paludose di laghi, stagni e stagni nei fiumi. Il principale menu naturale di animali erbivori è costituito da piante che crescono in condizioni acquatiche simili.

Durante l'alimentazione, che si svolge di notte, mangiano principalmente:

  • canna;
  • foglie e steli di canne;
  • le radici di diverse piante;
  • castagna d'acqua;
  • brasca;
  • ninfee;
  • cattails.

Con un approvvigionamento alimentare limitato e una mancanza di cibo vegetale, questi animali possono anche nutrirsi di sanguisughe, molluschi, rane e gamberi. Simpatici animali di nutria, che forniscono a una persona carne dietetica di alta qualità e una bella pelliccia, non differiscono nel cibo schizzinoso. Questo rende la loro alimentazione abbastanza semplice e allo stesso tempo redditizia, perché i soldi e lo sforzo spesi pagano rapidamente e con gli interessi.

Articoli Interessanti